Close

2 Gennaio, 2020

Alla scoperta della Calabria: San Lucido, la “Rotonda sul mare”

San Lucido Calabria

In Calabria, i paesi e i borghi raccontano la storia millenaria di un patrimonio storico, artistico e culturale. È il caso di San Lucido, paese della costa tirrenica. Costruita su dei pilastri, la detta “Rotonda sul mare” offre ai suoi visitatori un panorama imprendibile sulla costa. Tra leggende e aneddoti antichi, scopriamo insieme “la perla del tirreno” dove divertimento e racconti storici si intrecciano.

San Lucido: il centro storico

La statua di Cilla

San Lucido è un paese di marinai. Come tutti i paesi di mare, la tradizione pescaria si intreccia con i racconti e le leggende tramandate da generazione in generazione. Molto nota è quella di Cilla, rappresentata da una statua situata sulla terrazza panoramica del paese.
Cilla è una donna che muore nell’attesa del ritorno del suo amato marinaio che dopo una battuta di pesca non è più tornato a casa. La statua rappresenta una donna che si dispera e urla verso l’infinità del mare, alla ricerca del suo perduto amore. Realizzata nel 2014 dall’artista Salvatore Plastina, l’opera è dedicata a tutte le madre, a tutte le donne che hanno perso i mariti o i figli in mare. La leggenda racconta come, nelle notti in cui il mare è in tempesta, si possono sentire le urla della donna amplificate dal vento.

San Lucido Calabria
Statua di Cilla

Scalinata dell'Amore

Ultimamente, la scalinata dell’Amore ha completato il patrimonio di San Lucido. Situata in Via Annunziata, la scala valorizza una delle scorciatoie più belle del paese con colori e simboli romantici.

San Lucido Calabria
Scalinata dell'Amore

La pietra della vergogna

Passegiando tra i vicoli del centro storico di San Lucido, scopriamo dei luoghi rimasti come in passato. E’ il caso della Piazzetta Masaverio, che custodisce un racconto storico commovente. Su questa piazza veniva inflitta una punizione a chi non era in grado di pagare i propri debbiti. La persona veniva umiliata con l’obbligo di spogliarsi e di battere con il “culo alla chiastra”, cioè su una pietra. Ancora oggi, l’espressione viene usata per specificare una situazione economica precaria.

Pietra della vergogna, Piazzetta Masaverio

Le Maschere dei Saraceni

Un’altra bellezza di San Lucido sono le maschere che popolano le mura del suo centro storico. Queste sculture raffigurano i volti dei saraceni, un popolo nomade che ha invaso e occupato il territorio cambiando il paese nel bene e nel male. Esse sono state realizzate dall’artista locale Marilena Malito nel 2016.

San Lucido Calabria
Una delle Maschere dei Saraceni del centro storico di San Lucido

San Lucido: paese delle parodie

A San Lucido, la tranquillità del quotidiano si intreccia con le numerose festività che prendono luogo all’interno del paese. Da sempre, il borgo è un punto di riunione per tutti quelli che si vogliono divertire dai più giovani ai più anziani. Tra locali, bar e numerosi eventi, San Lucido lascia sempre una traccia nella mente dei suoi visitatori.

A' Vulata

Una delle principali tradizioni popolari del paese è “A’Vulata”. Ogni anno il 21 Luglio, quando l’estate è al culmine, i salucidani si buttano vestiti in acqua in un momento di pura allegria e di liberazione. Storicamente, questo rituale di purificazione veniva effettuato per liberare una parte scura della storia del paese: lo sbarco dei turchi nel XVI secolo durante il quale morirono numerosi salucidani lottando per difendere il proprio territorio. Oggi ancora, la tradizione vuole che i salucidani si gettano in mare con il corpo tinto di rosso come per lavarsi del sangue.

Carnevale estivo

Un’altra manifestazione salucidana è il Carnevale Estivo. Durante l’evento, il centro si popola di balli, canti, travestimenti e di carri allegorici che attraversano tutto il paese. L’occasione ideale per festeggiare durante la calda notte estiva.

San Lucido Calabria
21 Luglio 2019, Carnevale estivo di San Lucido [Foto dell'associazione Onda d'Urto, San Lucido]

Tra antiche leggende e tradizione radicate, San Lucido è una meta tutta da scoprire per chi è alla ricerca di autenticità. Attraversando il paese, si può ammirare la bellezza del suo centro che gode di una posizione vantaggiosa tra mare e colline. In questo angolo di paradiso, la storia, l’arte, la cultura e la natura ne fanno una destinazione unica.

Un grazie speciale a Debora Calomino e all’Associazione Onda d’Urto per averci fatto scoprire le bellezze di San Lucido, con la guida eccezionale di Emylio Vulnera Apenoramica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Entra nella famiglia

e scopri cosa ti abbiamo riservato!

Ti è piaciuto l'articolo? Cosa ne pensi?
Diccelo in un commento!