fbpx

La Fiera di San Giuseppe: una tradizione che accoglie.

public-img-2017311002860000-1-jpg-25806.660x368

Nella città di Cosenza, ogni anno si celebra, per una intera settimana, una tradizione iconica ricca di storia, arte e racconti. 
E’ la Fiera di San Giuseppe, istituita da Federico II di Svevia nel lontano 1234.
Inizialmente l’evento che durava una settimana, prendeva il nome di Fiera della Maddalena e venne istituito per ampliare e favorire gli scambi commerciali. 
Nel 1554 la Fiera subì un’interruzione di ben 20 anni, per poi ripartire appunto nel 1564 con alcune modifiche come, il nome, che divenne quello attuale e lo svolgimento limitata alla sola giornata del 19.

La Fiera di San Giuseppe oggi​

Oggi nella città Cosenza la Fiera di San Giuseppe porta, ogni anno, un anticipo di primavera con le iconiche esposizioni di fiori e piante che danno il via a un evento nel quale, per una decina di giorni, l’intera città si riempe di mille colori e profumi. 
È il periodo nel quale la città di Cosenza si fa più che mai simbolo di accoglienza, riunendo insieme culture, religioni, tradizioni e credenze.

Questa unione la si può ritrovare in ogni espositore allestito nella Fiera che vede affiancarsi commercianti nostrani e stranieri, provenienti per lo più dai paesi africani, ma non solo. Difatti ultimamente si denota una sempre più crescente presenza di gruppi provenienti dall’Asia e dal sud America. 

Assumendo quasi le sembianze di un enorme mercato, in fiera è dunque possibile trovare merci di ogni tipo, creando un affascinante contrasto dovuto all’affiancamento nei vari espositori di articoli moderni e tradizionali.

Gli articoli più iconici e tradizionali della fiera sono quelli dell’artigianato locale, come i vasi di terracotta,realizzati dagli artigiani “pignatari”

Il vimini, con i tradizionali cesti per la frutta detti “cannizzi”, sedie e set di arredo da giardino, e le ceramiche.
A farla da padrone però, sono soprattutto i prodotti tipici enogastronomici, che variano dai più simbolici e tradizionali “mustazzoli” (mostaccioli) alle “zeppole” note anche come “frittelle di San Giuseppe”, passando per i vari salumi, insaccati e formaggi proveniente da tutto l’hinterland cosentino.

 Ad arricchire ancora di più il tutto contribuiscono i vari eventi musicali come il “San Giuseppe Rock” ed eventi dedicati all’accoglienza e ai migranti come la “Fiera Inmensa“(o “Festa dell’Accoglienza“).
Per i più giovani inoltre sono state introdotte le attrazioni del luna-park.

La fiera di San Giuseppe non è solo tradizione, ma è un evento che, ogni anno, unisce e rende ancora più viva la città di Cosenza, offrendo accoglienza e divertimento a tutti.

Categorie

Categorie